DA CALIGARI A HITLER
Il cinema tedesco nell'era delle masse

Guarda il trailer


PROSSIMAMENTE IN STREAMING DIGITALE!

Gioventù, libertà, ironia, curiosità: la Repubblica di Weimar è la Modernità nella sua veste migliore e “l’era” del cinema tedesco per eccellenza, il periodo di gran lunga più eccelso e ricco di questa cinematografia. I film riflettono sempre, in più o meno grande misura, belli o brutti che possano essere da un punto di vista estetico, la situazione politica nazionale: il cinema di Weimar rappresenta fedelmente i turbolenti anni venti. I suoi film avevano tutto! Ma molti aspetti di quell’epoca sono stati dimenticati, o ridotti all’ambito degli specialisti. “Da Caligari a Hitler” è un viaggio avventuroso verso quell’era perduta, un viaggio che dovrebbe intrattenere, commuovere, sorprendere e ricordare a noi tutti una ferita aperta del passato europeo. Grazie all’analisi di Siegfried Kracauer, un genio della critica culturale, riusciamo ad entrare in un’epoca affascinante in tutte le sue numerose contraddizioni. Partendo da Caligari, il nome del protagonista del film manifesto dell’Espressionismo tedesco, che è un film sulla violenza, la manipolazione e la follia.


Venezia Classici – 71° Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia.

Condividi:
TwitterFacebool
 
 
FCTH_Front_002




 DA CALIGARI A HITLER

  Regia:
  Rüdiger Suchsland

  Commenti:
  Fatih Akin,

  Volker Schlöndorff,
  Elisabeth Bronfen

  Con:
  Marlene Dietrich,
  Fritz Lang,
  Peter Lorre,
  Leni Riefenstahl


YouTube
 
  Site Map